server di Ubuntu Nextcloud 16.05-4

3aziende rd partito gestire oggi i tuoi dati personali, se sono veramente personale dubbia.

Tuttavia, ci sono persone nelle aziende 3rd party che agiscono in qualità di amministratore e quindi avere accesso a questi dati.

sarà in questo modo tutti i dati in sé corse, Ciò che è importante sapere che i dati sono memorizzati nella vostra casa, con questo è necessario fornire capacità di archiviazione sufficiente. Lei è responsabile per i propri dati tra cui la sicurezza.

Conservare i dati all'interno della propria rete, questo non è un problema, una volta l'inoltro verso l'esterno in modo da poter poi scaricare i file fino -e E 'il caso di ricordare la vostra sicurezza.

Quali sono le prospettive di cloud

 

Successivo file cloud sono memorizzati nella struttura di directory convenzionale e si può accedere attraverso WebDAV, se necessario,.

WebDAV
WebDAV è un protocollo su Internet che è un'estensione del protocollo HTTP. La sigla sta per Web Distributed Authoring and Versioning-based, che liberamente tradotto in rappresentanza web-based e la paternità distribuito con la versione.

file degli utenti sono crittografati in transito e possono essere cifrati a riposo (codifica deve essere acceso). Successivo cloud grado di sincronizzarsi con i clienti locali in Windows (Windows XP, Vista, 7 in 8), OS X (10.6 di seguito) o varie distribuzioni di Linux.

Successivo utenti cloud può calendari (CalDAV), contatti (CardDAV), attività pianificate e streaming media (Ampache) dalla gestione della piattaforma.

Dal punto di vista dell'amministrazione statale utenti Avanti cloud- e gestire gruppo (tramite OpenID di LDAP). I contenuti possono essere condivisi da lettura dettagliata- e scrivere le autorizzazioni tra utenti e / o definire gruppi. In alternativa gli utenti Successivo cloud creano URL pubblici per condividere file. Il file di log di connessione e l'accesso non permettendo basata su regole per l'accesso file è disponibile anche.

Inoltre, gli utenti possono comunicare dal prossimo cloud con l'editor di testo basato su browser, servizio di bookmark, verkortingspakket URL, galleria, lettore di feed RSS e strumento di visualizzatore di documenti. Successivo cloud può essere esteso per ulteriori espandibilità con “un click” -applicazioni e collegarsi a Dropbox, Google Drive un Amazon S3.

Successivo Nuvola introduce nuove funzionalità come la capacità di monitoraggio, ricerca full-text e l'autenticazione Kerberos, e l'audio / videoconferenza, ampia federazione e miglioramenti minori dell'interfaccia utente.

 

1. Installazione di Apache

 

Per utilizzare il cloud prossimo, dobbiamo prima installare un server Apache e configurare, Apache HTTP Server è un web server open source per Windows, Mac OS, altri sistemi operativi Unix-like Linux e.

Inoltre, abbiamo bisogno per il nostro MySQL maria DB.

MySQL è un sistema di gestione di database relazionale open source proprietaria (RDBMS). SQL è il linguaggio utilizzato per costruire un sistema di database, discussione e mantenere. MySQL è stato utilizzato per la prima principalmente per applicazioni Internet, come forum e guest book, di solito in combinazione con PHP. MySQL è alla base di molte applicazioni internet e software standalone.

PHP (PHP: Preprocessore Ipertestuale) è un linguaggio di scripting, che è stato progettato per creare pagine web dinamiche su server web.

Ogni nuova versione di PHP offre diverse funzionalità e miglioramenti rispetto al suo predecessore. A volte la differenza tra le versioni minimali (ad esempio tra PHP 5.5 un PHP 5.6) e, a volte in modo molto è cambiato che ha un grande impatto sul modo in cui il sito / negozio (PHP 7 differisce enormi rispetto alle versioni 5.x di PHP).

Le versioni di PHP più recenti sono supportati anche da PHP più di vecchie versioni. Per le vecchie versioni sono altri aggiornamenti di sicurezza rilasciati nel corso del tempo. Pertanto, si muovono sempre più velocemente possibile nel più recente possibile versione di PHP.

attento! PHP 5.5 ricevuto dal 10 luglio 2016 niente più aggiornamenti di sicurezza. E 'ancora disponibile, ma non è raccomandato migliore PHP 5.6 di PHP 7.

Abbiamo appena andiamo questo senza andare troppo nei dettagli, di più qui vuole sapere che ci sono un sacco di tutorial on-line.

1.1 Installazione di apache / MariaDB e PHP ei suoi pacchetti associati

 

Per iniziare si apre un terminale in Ubuntu e noi aggiornare i repository, Tradotto liberamente gli archivi di dati.

#sudo apt-get update

#sudo apt-get aggiornamento

1.1.0 Per prima cosa installare apche2, MariaDB en PHP:

Nel terminale:

# sudo apt-get install MariaDB server apache2

Inizia Apache Server:

#systemctl iniziare apache2
# systemctl consentire apache2
# systemctl avviare mysql
# systemctl attivare mysql

installare PHP:

# sudo apt-get install php7.0-xml php7.0 php7.0-cgi php7.0-cli php7.0-gd php7.0-curl php7.0-zip php7.0-mysql php7.0-mbstring wget Unzip

Dopo l'installazione, si può semplicemente digitare il seguente comando: #php sudo -v

1.1.1Configurazione di MariaDB

 

Per impostazione predefinita, l'installazione del nostro server MySQL non è al sicuro con i seguenti comandi saremo tranquillamente rubare.

Nel terminale:

# sudo mysql_secure_installation

Le seguenti questioni vanno risolte:

 

Inserire password corrente per root (entrare per nessuno): basta cliccare entrare

Imposta password di root? [S / N] : clic n

Cambiare la password di root? [S / N] n

Rimuovere gli utenti anonimi? [S / N] e

Non consentire accesso remoto radice? [S / N] e

Rimuovere database di test e l'accesso ad essa? [S / N] e

Ricarica tabelle dei privilegi ora? [S / N] e

Una volta al sicuro MariaDB registriamo nella console con il seguente comando:

# sudo mysql -u root -p

Inserisci la tua password e possiamo continuare a creare il database.

MariaDB [(nessuna)]>CREATE DATABASE nextclouddb;

Poi un utente e una password:

MariaDB [(nessuna)]>CREATE USER ‘nextcloud’ @’localhost’ IDENTIFIED BY ‘password’;

prossimo nube è utente e password è la password.

I seguenti diritti:

MariaDB [(nessuna)]>GRANT ALL ON PRIVILEGI nextclouddb. * TO ‘nextcloud’ @’localhost’;

MariaDB [(nessuna)]>PRIVILEGI FLUSH;

MariaDB [(nessuna)]>\q

Il nostro database è correttamente progettato e può continuare a installare la prossima cloud.

 

1. Installazione successiva nuvola

 

L'installazione del prossimo nube è abbastanza semplice, Per prima cosa andiamo nella directory html del nostro server, questo può venire eseguito con il comando successivo nel terminale: # cd / var / www / html

Ora siamo in grado di continuare con il seguente comando per installare la versione più recente dal prossimo nube sul nostro server.

Copia e incolla il seguente comando nel terminale:

# sudo wget https://download.nextcloud.com/server/releases/nextcloud-12.0.0.zip

# sudo unzip nextcloud-12.0.0.zip

Se avete appena installato di controllo sotto la directory corrente /var / www / html con il comando ls-l o esiste la cartella di cloud prossima, quindi inserire questo comando dalla destra di convertire i nostri diritti.

Nel terminale:

# sudo chown -R www-data:www-data / var / www / html / nextcloud

Il terminale dovrebbe apparire come segue:

1.1 Creazione di host virtuale

 

Se avete Apache installato sul vostro server di questa directory standard in cui tutti i file del sito web, cioè /var / www. Questa non è una situazione desiderabile se si desidera eseguire più di un sito web sul vostro server. In questo modo, eseguire più siti Web su Web, Questo comporta l'uso dei cosiddetti host virtuali.

Nel terminale:

# sudo nano /etc/apache2/sites-available/nextcloud.conf

Copiare l'ihier e cambiare il nome del server per l'indirizzo IP del server.

<VirtualHost *:80>

ServerAdmin admin@example.com

DocumentRoot “/var / www / html / nextcloud”

Nome del server 192.168.0.187

<directory />

Opzioni FollowSymLinks

AllowOverride Tutto

<Direttorio “/var / www / html / nextcloud /”>

Opzioni MultiViews FollowSymlinks
AllowOverride Tutto

Ordinare consentire,negare

Consentire da tutto

</Direttorio>

TransferLog /var/log/apache2/nextcloud_access.log

ErrorLog /var/log/apache2/nextcloud_error.log

</VirtualHost>

 

 

Salvare il file di configurazione: Fare clic ctrl entrare nel e fare clic su ctrl X

Allora dobbiamo trasformarlo appena creato file di configurazione dell'host virtuale e accendere il file standard:

Nel terminale:

# sudo a2dissite 000-default

# sudo a2ensite nextcloud

Infine abbiamo riavviare il server Web Apache # sudo systemctl riavvio apache2

se si va a l'indirizzo IP in un browser, il server entra nella schermata di login successiva nuvola, nel mio caso questo è http://192.168.0.187

È possibile creare un account qui: amministratore con una password a vostra scelta

Inoltre, inserire i dati dal server ( creato durante mysql ) Termina configurazione.

nextcloud

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *